Al via le vaccinazioni antinfluenzali  Gratis per over 65 e bimbi con malattie
Al via le vaccinazioni contro l’influenza

Al via le vaccinazioni antinfluenzali

Gratis per over 65 e bimbi con malattie

Ats Insubria e Asst Lariana lanciano la campagna per la prevenzione dell’influenza. Si comincia il 6 novembre. La raccomandazione dei medici: «La tua salute è una priorità»

«La tua salute è una priorità». Con questo slogan l’Ats Insubria (l’ex Asl) e l’Asst Lariana hanno lanciato la campagna per la vaccinazione antinfluenzale. Si comincia il 6 novembre prossimo e ci si potrà vaccinare fino al 28 dicembre.

«La vaccinazione antinfluenzale - spiegano i medici dell’Ats - è raccomandata e offerta, in modo gratuito, principalmente a persone dai 65 anni in su, anche in buona salute; soggetti affetti da patologie croniche (indipendentemente dall’età ndr); persone che sono spesso a contatto con malati; donne in gravidanza, se oltre il primo trimestre di gestazione; medici e personale sanitario di assistenza; forze di polizia e vigili del fuoco; soggetti ricoverati in strutture per lungodegenza; persone che per motivi di lavoro sono a contatto con animali che potrebbero trasmettere virus influenzali non umani; donatori di sangue».

L’inizio della distribuzione del vaccino è fissato per martedì 6 novembre. A Como, nell’ex Sant’Anna di via Napoleona, i vaccini si distribuiscono al punto prelievi nelle mattinate di martedì e giovedì; a Cantù, al punto prelievi dell’ospedale Sant’Antonio Abate, saranno invece nelle mattinate di mercoledì e giovedì. Altri punti per potersi vaccinare sono a Olgiate Comasco (il martedì), Lomazzo (il lunedì), Ponte Lambro (il venerdì).

Per potersi vaccinare è possibile anche rivolgersi al proprio medico di base.

Per quanto riguarda i bambini, la vaccinazione non è prevista, ma viene offerta gratuitamente «solo ai bambini con malattie che si possono complicare a causa dell’influenza. Per gli altri bambini è il Pediatra che deve valutare opportunità della vaccinazione, che in questo caso sarà a carico dei genitori».


© RIPRODUZIONE RISERVATA