Alex è salvo, la gioia dei comaschi  Enoc: «Siamo tutti contenti»
Comaschi in coda al Valduce per candidarsi come donatori di midollo

Alex è salvo, la gioia dei comaschi

Enoc: «Siamo tutti contenti»

Lieto fine per la vicenda del bimbo, in tanti si erano mobilitati. Il trapianto di midollo ha funzionato. Soddisfatta la manager del Valduce

Como

«Siamo tutti contenti: Alex è guarito». Così Mariella Enoc, la procuratrice speciale dell’ospedale Valduce, saluta la guarigione del piccolo bambino affetto da una patologia rarissima la cui unica speranza era trovare un donatore di midollo osseo compatibile.

Nel dicembre del 2018 Alessandro, un anno e mezzo residente a Londra, è stato trapiantato utilizzando le cellule del padre nell’ospedale Bambin Gesù di Roma, retto sempre da Enoc. L’oncoematologo Franco Locatelli ha dato la felice notizia nelle scorse ore, il bambino con due grandi occhi azzurri ha tolto il catetere venoso per le infusioni e i prelievi. Vuol dire in buona sostanza che è guarito. «Sì, sta meglio – dice Enoc – e siamo davvero tutti contenti. Come immagino lo siano i tanti che hanno dimostrato a questa famiglia affetto e vicinanza».


© RIPRODUZIONE RISERVATA