Ancora tanti no vax nel Comasco        L’obbligo agli over 50 non basta

Ancora tanti no vax nel Comasco

L’obbligo agli over 50 non basta

I comaschi senza nemmeno una dose sono 84.313

Como

L’obbligo per il momento non scalfisce il muro dei no vax, cresce pur senza impennate la copertura delle terze dosi e dei bambini vaccinati.

Rispetto all’inizio della settimana scorsa, a lunedì 3 gennaio, i comaschi senza nemmeno una dose di vaccino sono passati da 88.983 a 84.313, il 14,5%. sul totale della popolazione vaccinabile. Una popolazione che di recente si è allargata alla luce delle vaccinazioni estese anche nella fascia tra i 5 e gli 11 anni.

Insomma la campagna vaccinale avanza, ma a fatica. Le autorità lavorano per ridurre ancora la quota di over 50 non vaccinati, anche alla luce del nuovo obbligo. In parallelo l’obiettivo è anche convincere sempre più famiglie a far vaccinare i loro figli sopra ai 5 anni. L’adesione tra i bambini cresce, ma senza grande velocità.

Aumenta con lentezza anche il numero dei comaschi messi al riparo con la terza dose. Siamo al 49% dei nostri concittadini oltre ai 12 anni, lunedì scorso questa percentuale era al 42%. Il calcolo in questo caso è più complesso perché soltanto chi ha superato il quarto mese dal ricevimento della seconda dose può prenotare la dose booster.


© RIPRODUZIONE RISERVATA