Battelli, da oggi biglietti online  Mai tanti passeggeri: 4 milioni
Non è detto che la biglietteria online consenta di di ridurre le code. Ma secondo il direttore Acquafredda si tratta di «un passo avanti, anche in senso culturale» (Foto by archivio)

Battelli, da oggi biglietti online

Mai tanti passeggeri: 4 milioni

L’annuncio del direttore: «Presto anche informazioni sulle corse in tempo reale» - La Navigazione intanto macina record: da luglio a ottobre una media di 19mila turisti al giorno

Da stasera il biglietto del battello si potrà acquistare anche online, sul portale www.navigazionelaghi.it. Sarà possibile, dal tardo pomeriggio, acquistare tagliandi di andata e ritorno e di corsa semplice. Prossimamente verrà implementato il sistema informatico anche per il monitoraggio delle corse, con paline agli imbarchi per segnalare in tempo reale l’arrivo delle imbarcazioni. «Abbiamo accelerato l’attivazione del servizio di biglietteria online in vista della bella stagione - spiega il direttore generale di Navigazione laghi Alessandro Acquafredda -. Corsa semplice e andata e ritorno rappresentano l’80% delle tipologie di biglietti venduti. Abbiamo risposto a una richiesta del territorio. Con carta di credito sarà possibile acquistare in una sola volta fino a otto corse, il pdf del biglietto da stampare o da mostrare via smartphone all’imbarco o a bordo sarà inviato via mail. Proseguirà poi il nostro progetto sull’infomobilità per rilevare le posizioni, gli orari, i ritardi delle imbarcazioni fornendo una puntuale informazione ai passeggeri in ogni stazione con delle paline».

Il direttore Acquafredda non sembra, però, convinto che la biglietteria online consentirà di ridurre le code all’imbarcadero di piazza Cavour. Dice che il turista medio, magari internazionale e avanti con l’età, è più propenso a comprare il biglietto sul posto. «Resta il passo avanti, anche in senso culturale, che l’azienda ha compiuto, soprattutto in ragione dei numeri. Sui tre laghi abbiamo raggiunto quota 9 milioni e 800mila passeggeri all’anno, il lago da Como da solo pesa quasi 4 milioni di utenti. In una sola giornata estiva sulle acque lariane transitano in media 19mila persone. Carichiamo sui traghetti del lago di Como 250mila auto all’anno togliendole da strade trafficate come la Regina». Il trend è in continua crescita, prima dell’Expo di Milano, metropoli dalla quale arriva un gran numero di turisti vogliosi di vistare il lago, la Navigazione contava all’anno 8 milioni di passeggeri circa, 7 e mezzo nel 2012. Como insegue ancora il Garda, ma per risultati è davanti al Maggiore.


© RIPRODUZIONE RISERVATA