Blitz nello studio legale, Iene sotto accusa  La Procura: «Violazione di domicilio»
Luigi Pelazza de Le Iene con l’avvocato Tommaso Scutari durante “l’irruzione” di due anni fa

Blitz nello studio legale, Iene sotto accusa

La Procura: «Violazione di domicilio»

Chiusa l’inchiesta a carico del giornalista Pelazza e del direttore della trasmissione

La troupe delle Iene protagonista, due anni fa, di un’irruzione in uno studio legale comasco per denunciare asserite «irregolarità» nei permessi umanitari per gli immigrati, rischia di finire davanti a un giudice per rispondere dell’accusa di violazione di domicilio.

La Procura di Como ha infatti notificato a quattro persone l’avviso di chiusura inchiesta per essere «entrati con l’inganno» nello studio legale del professionista comasco Tommaso Scutari.

Sotto inchiesta sono Luigi Pelazza, il giornalista autore del servizio trasmesso da ItaliaUno poco più di due anni fa, Luca Tiraboschi, il direttore responsabile de Le Iene, Davide Parenti, il regista della trasmissione, e Taulant Kopliaj, il “finto” immigrato incaricato di prendere appuntamento con l’avvocato Scutari per testimoniare le presunte scorrettezze che - a detta di un migrante che aveva contattato Le Iene - il legale avrebbe compiuto nella gestione delle pratiche sui permessi umanitari degli stranieri.


© RIPRODUZIONE RISERVATA