Bonus «80 euro»  Lo hanno preso  115mila comaschi
Sono soprattutto i giovani ad avere beneficiato del bonus degli ottanta euro

Bonus «80 euro»

Lo hanno preso

115mila comaschi

Nel 2016 distribuiti 94 milioni. In provincia beneficiato un lavoratore su quattro. In media 821 euro a testa. In un anno 4 milioni in più

Nel giro di un anno a Como sono arrivati 3 milioni in più, sotto forma di bonus Irpef. Si tratta della famosa misura degli ottanta euro introdotta dal Governo Renzi quattro anni fa: soldi erogati a chi è lavoratore dipendente e ha un reddito sotto i 26mila euro.

Un aiuto che ha fatto anche discutere politicamente. E in provincia i dati evidenziano come non solo i dati siano significativi (più di 93 i milioni arrivati), bensì siano aumentati appunto in dodici mesi. Si tratta di una crescita del 3,6%, che è comunque sotto la media nazionale.

L’analisi emerge da sito del ministero delle Finanze attraverso le dichiarazioni dei redditi del 2017: si riferisce dunque all’anno di imposta 2016. Il provvedimento ha dato ossigeno a 114.243 comaschi. Un numero che si fa notare, tanto più considerando che in provincia i contribuenti risultano 419.975. Circa uno su quattro ha ottenuto questo aiuto.

Che cosa ha comportato nella vita di ciascuno e nel corso dell’anno il bonus? Secondo le statistiche, ogni beneficiario ha dunque portato a casa in media 821 euro. La cifra esatta totale che riguarda la nostra provincia è di 93 milioni e 876.962 euro, dunque in realtà si sfiorano i 94 milioni. Chiaramente a guidare la classifica provinciale è il capoluogo con 12 milioni di euro ottenuti e 14mila lavoratori dipendenti che li incassano. Seguono sul podio Cantù e Mariano Comense. Nella top five anche Erba e Olgiate Comasco. Si va in ordine di popolosità dunque, senza sorprese.

Ma com’è cambiata la situazione rispetto all’anno precedente, in provincia di Como? Interessante sotto due aspetti. Si è verificata come anticipato una crescita, in termini di beneficiari e di somma generale erogata. Non di quota media, però, in base sempre al rapporto distribuito dal ministero delle Finanze in questi giorni.

A questo proposito, ecco le statistiche relative al 2015 come anno di imposta, quindi relative alle dichiarazioni dei redditi dell’anno successivo. Da questi dati emerge come fossero stati erogati 90 milioni e 574.396 l’anno scorso. Questo per un totale di 111.624 lavoratori in possesso dei requisiti richiesti e che hanno potuto ricevere questo “ossigeno”. L’incremento dei beneficiari nel 2016 dunque è leggermente inferiore, del 2,3%. Ancora nel 2015, la media di bonus erogato, aveva raggiunto gli 811 euro. Insomma, sono entrati – sempre in media – dieci euro in più nelle tasche dei comaschi quest’anno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA