Botte in famiglia  Marito in manette
L’uomo è finito al carcere del Bassone

Botte in famiglia

Marito in manette

È scattato il codice rossoLa lite tra coniugilo scorso fine settimanaL’uomo è al Bassone

La segnalazione era giunta in Procura la scorsa settimana e subito è scattato il “codice rosso”, quella procedura accelerata cioè che in caso di maltrattamenti in famiglia fa scattare l’obbligo di prendere subito in considerazione i fatti oggetto della segnalazione: la vittima deve essere sentita dal magistrato nei tre giorni successivi.

Ed è quello che ha portato ieri mattina alla esecuzione di una ordinanza di custodia cautelare a carico di un uomo cingalese di 35 anni, accusato appunto di avere maltrattato la compagna della sua vita. È stato prelevato dai carabinieri della stazione di Rebbio ieri mattina nella sua casa di via Badone, dove vive con moglie e i due figli, di 3 e 5 anni, e portato in carcere al Bassone.


© RIPRODUZIONE RISERVATA