Caldo, il Valduce in tilt
ha bloccato gli accessi
Record di chiamate al 118

Troppi pazienti in attesa al pronto soccorso dell’ospedale di via Santo Garovaglio

Caldo, il Valduce in tilt ha bloccato gli accessi Record di chiamate al 118
Barelle in corridoio all’ospedale Valduce
(Foto di Archivio)

Emergenza caldo, il pronto soccorso del Valduce va in default: troppe richieste si soccorso, restano in corridoio le barelle e le carrozzine. Eppure tra giovedì e domenica, nonostante il caldo torrido, gli accessi agli ospedali cittadini non erano stati tanto numerosi da mettere in crisi il sistema.

Ieri invece il Valduce in via Santo Garovaglio ha dovuto alzare bandiera bianca.

Nel tardo pomeriggio le prime piogge sono arrivate, ma al mattino l’afa, dopo diversi giorni di caldo, ha messo in difficoltà soprattutto i pazienti fragili, gli anziani malati, che hanno iniziato a soffrire dei problemi legati alla disidratazione.

L’Areu segnala un iperafflusso di chiamate al 118 già dal week end in tutta la Lombardia. Nel territorio di Como e Varese il record si è toccato venerdì con 758 chiamate, sabato ne sono arrivate 728 e domenica 730. L’Asst Lariana fa sapere che ieri il pronto soccorso dell’ospedale Sant’Anna a San Fermo ha lavorato in uno stato di sovraffollamento. L’utenza che ha chiesto aiuto era caratterizzata soprattutto da anziani, magari soli, con problemi di tipo respiratorio. Il Sant’Anna non ha comunque dovuto fermare le ambulanze. Il meteo prevede un calo delle temperature conseguente ai rovesci provenienti dalle aree montane, il vento ha iniziato a soffiare già da ieri pomeriggio sul comasco.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}