Camerlata, rivoluzione viabilità Via Badone chiude per lavori
Il cantiere dell’ex Trevitex di via Badone a Camerlata

Camerlata, rivoluzione viabilità
Via Badone chiude per lavori

Da sabato prossimo Varesina e Canturina diventano a senso unico. Ci vorrà una settimana per posare il nuovo ponte. Previsto un maxi girone tra la Napoleona, Muggiò e Breccia

Como

Strade a senso unico, semafori più “generosi” con il verde e un maxi girone tra Camerlata, Muggiò, Rebbio e Breccia. La chiusura di via Badone, a partire da sabato prossimo, per consentire la posa del nuovo ponte pedonale sull’area Trevitex comporta una vera e propria rivoluzione della viabilità nella zona più trafficata della città: Camerlata, appunto. E per impedire che la situazione collassi, il Comune ha predisposto una serie di percorsi alternativi che se da un lato finiranno per allungare la strada agli automobilisti comaschi, dall’altro dovrebbero scongiurare il temuto caos.

Le modifiche più significative sul fronte viabilità riguardano l’istituzione del senso unico (ad eccezione di residenti, bus e mezzi di soccorso) di una parte di via Varesina (dall’incrocio con via Giussani fino a Camerlata) e via Canturina (da Camerlata al rondò di via Turati).

Per tutti gli automobilisti provenienti dalla zona di San Fermo, Villa Guardia, Varese l’ingresso in città avverrà con queste modalità: via Varesina fino all’incrocio con via Giussani. Quindi svolta obbligatoria su via Giussani verso via Pasquale Paoli e Napoleona.

Nulla cambia per chi proviene dall’autostrada. Per chi arriva dalla statale dei Giovi o da Grandate dovranno invece svoltare verso la via Scalabrini percorrendo via Ortigara, quindi la rotatoria di via Tentorio e il ponte dei lavatorio (ovvero la parte finale della tangenziale di Como) per poi scendere verso la città passando dalla Madruzza. Per chi arriva da Cantù, si potrà percorrere la Canturina solo fino al viadotto dei Lavatoi, quindi svolta a destra fino alla Madruzza.

Per quanto riguarda l’uscita dalla città ecco le alternative. Direzione Breccia, San Fermo, Varese e Villa Guardia come adesso percorrendo la Napoleona e quindi la Varesina, i cui semafori saranno “alleggeriti” per evitare tappi.

In direzione Grandate e Statale dei Giovi: Napoleona, quindi svolta su via Turati all’altezza del vecchio Sant’Anna, imbocco della tangenziale di Como dal rondò sulla Canturina, via del Lavoro, via Scalabrini, via Ortigara. Stesso discorso vale per chi è diretto a Cantù.


© RIPRODUZIONE RISERVATA