Capodanno, controlli della Finanza
Sequestrata una tonnellata di fuochi

Il materiale è stato rinvenuto all’interno di due esercizi commerciali di Como e di Vertemate, in entrambi i casi gestiti da cittadini di nazionalità cinese, denunciati dai Baschi verdi

Capodanno, controlli della Finanza Sequestrata una tonnellata di fuochi
Guardia di finanza impegnata in un controllo sulla commercializzazione di fuochi d’artificio (Archivio La Provincia)

La Guardia di finanza di Como ha sottoposto a sequestro oltre 140.000 artifizi pirotecnici del peso complessivo di 1 tonnellata.

Gli interventi, condotti dai Baschi verdi della compagnia di Como, sono stati effettuati nei confronti di due esercizi commerciali in città e a Vertemate con Minoprio, in entrambi i casi gestiti da cittadini di nazionalitaà cinese, e si inseriscono nell’ambito delle attività̀ di controllo del territorio, intensificate in vista del Capodanno.

Sono state rilevate numerose irregolarità̀ concernenti lo stoccaggio dei “giochi” pirotecnici, stipati vicino a prodotti altamente infiammabili come accendini, ricariche di gas, bombolette spray, materiale combustibile, nonché́ nelle vicinanze dei quadri elettrici. Con il supporto dei vigili del fuoco di Como, sono state rilevate anche violazioni concernenti l’omessa adozione delle misure relative alla prevenzione incendi, nonostante la presenza di clienti attratti principalmente dagli articoli natalizi.

Tra gli articoli oggetto di sequestro petardi, magnum, mini “ciccioli”, bengala a pioggia, razzi bengala, raudo mitraglia e fontana molotov.

I due titolari sono stati denunciati per il reato di commercio abusivo di materiale esplodente nonché per violazioni concernenti la sicurezza nei luoghi di lavoro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

True