#CARTOLINE A ROMA Paratie, il Governo si attiva Ai tecnici: serve una via d’uscita

#CARTOLINE A ROMA
Paratie, il Governo si attiva
Ai tecnici: serve una via d’uscita

Dopo la consegna delle 60mila cartoline il sottosegretario De Vincenti contatta Italia Sicura

«Ci muoviamo noi come Governo, insieme con Italia Sicura. Il Governo intende trovare una soluzione al più presto per sbloccare i lavori in tempi rapidi». Lo aveva promesso, martedì pomeriggio a Palazzo Chigi Claudio De Vincenti, sottosegretario alla presidenza del Consiglio. In pratica il braccio destro di Renzi.

E De Vincenti si è mosso subito. Telefonando innanzitutto a Mauro Grassi, direttore di Italia Sicura (la struttura che si occupa del dissesto idrogeologico e di sbloccare i cantieri). Martedì pomeriggio, durante l’incontro a Palazzo Chigi con il direttore de La Provincia Diego Minonzio e due cronisti, aveva preso appunti su un foglio e segnato proprio il nome del numero uno della struttura governativa.

La conferma della chiamata è arrivata dallo stesso Grassi: «Sì, ci siamo sentiti. Mi ha detto che avete consegnato le cartoline firmate». Il sottosegretario si è fatto spiegare la situazione attuale. «Ci ha detto di andare avanti - aggiunge Grassi - e di fare tutti gli approfondimenti del caso. Poi daremo le alternative agli organi politici. Siamo in costante contatto e l’indirizzo politico che è arrivato è forte».

Leggi gli articoli sulle novità legate al progetto paratie pubblicate sul quotidiano in edicola oggi, venerdì 24 giugno


© RIPRODUZIONE RISERVATA