Cinema Astra, sono iniziati i lavori
«Schermo riacceso entro fine anno»

Dopo la raccolta fondi che ha fruttato 85mila euro è partito il cantiere - Progetto di messa a norma concordato con i Vigili del fuoco. E si costituisce l’associazione

Cinema Astra, sono iniziati i lavori «Schermo riacceso entro fine anno»
I lavori nella storica sala di viale Giulio Cesare sono partiti

Como

Sono partiti i lavori di riqualificazione per salvare il cinema Astra.

Da questa settimana sono iniziati gli interventi per sistemare il cinema di viale Giulio Cesare grazie al successo della campagna “Salviamo il Cinema Astra” che è riuscita a raccogliere ben 85mila euro lo scorso mese di gennaio. Merito quindi degli 850 donatori. Nei primi giorni di lavoro è stato effettuato il trasloco delle sedute ed è stata rimossa l’ormai desueta moquette che tappezzava la sala.

«In molti, negli ultimi mesi, ci avete chiesto quando sarebbero partiti i lavori – fa sapere il Cinema Astra con una nota - e oggi possiamo finalmente annunciare e, documentare con le prime immagini, che gli interventi sono ufficialmente partiti con il trasloco delle sedie e l’inizio della rimozione della moquette. Opere necessarie in vista della completa sostituzione della pavimentazione e dell’impianto elettrico che, insieme all’adeguamento dell’impianto di areazione, rappresentano gli interventi più importanti previsti dal progetto di messa a norma concordato con i vigili del fuoco. La parte più consistente degli interventi è prevista per i mesi di settembre e ottobre, mentre l’apertura avverrà entro la fine del 2021». D’ora in poi il Cinema ha un nuovo alleato. Un comitato di persone, affezionati cittadini comaschi, che vorranno spendersi a garanzia del futuro della sala cinematografica.

«Un’altra importante novità che riguarda il Cinema è la costituzione dell’associazione “Amici dell’Astra” - si legge sempre nel comunicato - a cui potranno aderire tutte le persone che vogliono contribuire al futuro della sala attraverso idee, volontariato e sostegno economico. L’associazione sarà in dialogo con la società Pga srl e la costituenda Cooperativa Astra21 che si faranno carico della gestione vera e propria del Cinema che, lo ricordiamo, è di proprietà della parrocchia di San Bartolomeo».

Il primo direttivo dell’associazione è costituito dalla presidente Francesca Caminada, da Federico Frigerio in qualità di vice presidente, dal segretario Matteo Torri, da Andrea Fontana e da Alexander Falzaroni. Nel mese di settembre verrà lanciata ufficialmente la campagna di tesseramento. Per informazioni l’indirizzo mail a cui è possibile fare riferimento è [email protected] Alla fine dell’anno scorso un gruppo di comaschi si è mobilitato per salvare l’Astra. Ne è scaturita la raccolta fondi che sta restituendo a Como una delle poche sale più storiche e radicate nel territorio cittadino.

L’Astra è stato fondato nel 1968 sempre da un gruppo di cittadini, per l’esattezza 650 comaschi. A distanza di più di mezzo secolo serve sempre il sostegno e la vicinanza dei comaschi. Ora la casa di produzione Pga si è fatta avanti per recuperare il cinema monosala, come già sta facendo in altri centri storici, firmata la convenzione con la parrocchia proprietaria. La gestione tramite cooperativa fa comunque riferimento ai gruppi giovanili di tradizione cattolica della città.

La volontà nel prossimo futuro, oltre a proiettare di nuovo film di qualità, è anche organizzare rassegne, eventi, attività per scuole e associazioni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

True