Città dei Balocchi, il bilancio:

2 milioni di accessi in piazza

Il dato del politecnico segna un incremento di 120.000 persone rispetto allo scorso anno

Città dei Balocchi, il bilancio: 2 milioni di accessi in piazza
Como domenica di pienone in città per la Città dei Balocchi
(Foto di Andrea Butti)

Quasi due milioni di accessi in piazza del Duomo e piazza Grimoldi, più di dieci milioni d’indotto sul territorio e cifre impressionanti sui social network. Sono numeri record quelli della ventiquattresima edizione della Città dei Balocchi.

«Siamo molto soddisfatti - spiega Daniele Brunati, patron dell’iniziativa - l’evento è cresciuto e si è consolidato e sta diventando un esempio per tante altre realtà. Cernobbio e Cantù sono entrate nella squadra e hanno realizzato con successo un modello d’illuminazione e di animazione sul nostro stile. Altre città italiane, come Piacenza, si sono rivolte a noi per informazioni e consigli». All’interno del progetto “CrowdInsights”, sono stati monitorati i flussi di accesso a Piazza Duomo e Piazza Grimoldi: si sono contati circa due milioni di passaggi. Un dato confermato dalle richieste agli uffici turistici in San Giovanni e Broletto: a dicembre si sono rivolti agli infopoint 8.560 turisti, contro i 4.920 dello scorso anno (complice anche il prolungamento dell’orario di apertura). A questo proposito, il sito di prenotazioni Booking ha comunicato che l’indice di occupazione delle strutture è stato sempre molto alto per tutto dicembre, con la punta massima a Capodanno del 99%, portando Como nella top ten delle località italiane.

Grazie alla collaborazione tra Consorzio Como Turistica, Politecnico di Milano, Fluxedo e Olivetti, nel contesto del progetto “CrowdInsights”, sono stati raccolti scientificamente i flussi di accesso a piazza Duomo e piazza Grimoldi utilizzando sensori IoT (conta persone). «La stima finale - spiega Emanuele Della Valle, professore del Politecnico e fondatore di Fluxedo - è di 1 milione 976 mila accessi, circa 120mila in più dello scorso anno, nonostante il meteo inclemente abbia influito su alcuni giorni clou.

Le ore di punta nel pomeriggio: il dato telefonico Tim, fornito da Olivetti, ha permesso, da un lato, di comparare le presenze in piazza Duomo con quelle registrate in città, dall’altro di affiancare un dato qualitativo ai conteggi, per stimare nazionalità, genere e fascia di età dei presenti». Nei giorni di maggiore affluenza si registra un deciso aumento degli stranieri, la cui presenza raddoppia nei festivi. Per gli italiani, sabato e domenica c’è un deciso aumento di presenza da fuori città e provincia. Le province lombarde, in particolare Milano, sono quelle da cui proviene la maggior parte delle persone. Fuori dalla Lombardia, la provincia che contribuisce con il maggior numero di spostamenti è Roma. Prendendo a modello la settimana dal 18 al 24 dicembre, si nota una prevalenza di svizzeri, quasi la metà degli stranieri. Seguono Paesi Bassi, Francia, Stati Uniti, Belgio, Germania e Gran Bretagna.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}