Colletta alimentare, vince la generosità

Ieri è stata la giornata nazionale, organizzata dalla fondazione Banco alimentare

Colletta alimentare, vince la generosità
Da domani il cibo sarà già a disposizione degli enti accreditati
(Foto di butti)

Educazione, solidarietà e generosità. Da ventitré anni, un unico gesto accomuna migliaia di persone in Italia e a Como: donare cibo a chi ne ha bisogno. Ieri è stata la giornata nazionale della Colletta alimentare, organizzata dalla fondazione Banco alimentare: come ogni volta, i comaschi hanno potuto dare il proprio contributo, lasciando una parte della propria spesa ai volontari in pettorina gialla, così da destinarli successivamente ai cittadini in difficoltà. Un gesto semplice, con una grande valenza educativa e capace di mettere al centro la persona.

Un giorno intenso, in grado di sostenere il lavoro quotidiano compiuto dagli enti caritativi, sempre impegnati a fornire un supporto alle persone povere, anche quando la pubblica amministrazione non riesce ad arrivare. Sono stati impegnati più di 1500 volontari, fra cui diversi alpini, bersaglieri e studenti (in particolare quelli del Terragni) in circa 120 punti vendita dislocati lungo tutta la provincia. Lo scorso anno, nella giornata della colletta, sono state raccolte 137 tonnellate di prodotti.

«Siamo molto soddisfatti - commenta Francesco Maino, responsabile della giornata per la provincia – è andata davvero alla grande, con le istituzioni presenti e coinvolti nella giornata. Vorrei sottolineare, inoltre, la bellissima e importante risposta dei volontari, un mondo variegato e formato da persone provenienti dalle esperienze più differenti».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}