«Comaschi presi in giro  Niente tangenziale gratis»
La tangenziale di Como: pannello luminoso di benvenuto

«Comaschi presi in giro

Niente tangenziale gratis»

Audizione in commissione con i vertici di Pedemontana. Angelo Orsenigo: «Avevano promesso tutt’altro»

«La società Autostrada Pedemontana lombarda lo ha confermato: non è possibile nessuna gratuità, nemmeno per la tangenziale di Como. L’ennesima riprova che le promesse di Maroni e Fontana sono state vane». Parole di Angelo Orsenigo, consigliere regionale del Pd, che ha partecipato all’audizione, in commissione, dei referenti di Cal, Autostrada Pedemontana lombarda e Milano-Serravalle. «Una cosa è stata chiara: Pedemontana non verrà per ora terminata, perché mancano 2 miliardi e le società non sanno dove reperirli. Tanto meno hanno saputo dirci se e quando sarà possibile avere un bando per trovare un soggetto privato che la realizzi mettendoci soldi suoi – nota Orsenigo –. Stesso discorso per il secondo lotto delle tangenziali: ci hanno ricordato che non sono mai entrati nel piano finanziario originario e, a questo punto, solo nel momento in cui ci dovessero essere finanziamenti o stanziamenti i secondi lotti potrebbero entrare nella convenzione». «Il presidente di Apl Andrea Mentasti ci ha detto che se la Regione erogasse alla società un contributo più alto o il governo fosse disposto a dare di più, a quel punto sarebbero disposti a ritoccare le cifre. Non erano queste le promesse che ci erano state fatte da ben due presidenti leghisti».


© RIPRODUZIONE RISERVATA