Cometa fa scuola anche a Napoli  «Nuovo istituto grazie al vostro esempio»
Alessandro Mele, Antonio Riva e l’assessore Chiara Marciani (Foto by butti)

Cometa fa scuola anche a Napoli

«Nuovo istituto grazie al vostro esempio»

Visita ieri a Como dell’assessore regionale all’Istruzione della Regione Campania Chiara Marciani. Cometa ha ispirato e accompagnato l’apertura di una nuova scuola professionale triennale nel campo dell’automotive e della logistica nel capoluogo campano

Como

Un filo unisce Como e Napoli. Un legame nel segno della formazione, dell’educazione e della valorizzazione dei giovani, combattendo nello stesso tempo la dispersione scolastica e la disoccupazione, vere piaghe sociali nella regione del Sud.

Cometa ha ispirato e accompagnato l’apertura di una nuova scuola professionale triennale nel campo dell’automotive e della logistica nel capoluogo campano. Una “Scuola del fare”, dove s’impara lavorando È stata inaugurata settimana scorsa: «L’idea è nata dopo essere venuto qui in visita» spiega Antonio Riva, motore” dell’operazione e fondatore della Fondazione Riva, impegnata in attività formative ed educative sul territorio napoletano per contrastare il disagio sociale. «Abbiamo capito - aggiunge – che si poteva fare, ovviamente tenendo conto del contesto differente. È nato così un sogno, realizzato per davvero».

Lo stesso Riva ha proposto all’assessore regionale all’Istruzione Chiara Marciani di venire a visitare Cometa. L’idea si è concretizzata ieri: «Stiamo partendo da zero - commenta Marciani - Siamo la regione con il tasso più alto di giovani disoccupati. Credo sia importante avere degli spunti da cui partire». In Campania, l’offerta di formazione professionale è venuta meno da tempo, ma l’esigenza dei giovani di inserirsi nel mercato del lavoro con prospettive vere di crescita è tangibile. «Ogni volta che vado a Napoli – spiega il direttore generale Alessandro Mele – vedo competenze artigianali straordinarie che purtroppo si perdono per la mancanza di una scuola in grado di formare, educare e consentire ai giovani di competere su scala mondiale».

Il progetto napoletano è stato fatto insieme con altre organizzazioni del territorio partenopeo, dalla comunità di San Gennaro ai Salesiani per il lavoro e alla cooperativa sociale I Millepiedi. E il legame con Cometa, come specificato ieri, continuerà anche in futuro, con la possibilità anche per i docenti di venire a conoscere come funziona la realtà cittadina.

Dall’Italia all’estero. Ieri, dodici studenti stranieri e tre provenienti dalla “Oliver Twist”, hanno partecipato alla semifinale Italiana prevista dal progetto Erasmus+ “European Voice of Sales” organizzata da Cometa e ospitata in Camera di Commercio.

Gli studenti vincitori qualificati alle semifinali di Euro Sales Italy

Gli studenti vincitori qualificati alle semifinali di Euro Sales Italy

I ragazzi si sono sfidati in una competizione internazionale a suon di “sales pitch”:hanno inscenato una proposta di vendita in lingua inglese. Il progetto mira a potenziare le proprie competenze di public speaking marketing e self-marketing degli studenti, aiutandoli a migliorare il proprio inglese e dando loro la possibilità di fare un’esperienza all’estero con loro coetanei. Durante tutta la settimana sono state organizzate sul territorio diverse attività: dalla visita dell’hotel Tremezzo all’incontro con Giulio Masciocchi di Cernobbio, giovane imprenditore designer, dalla visita del negozio For&From alla “Contrada degli Artigiani”, centro di eccellenza del legno arredo. «L’arrivo di questi ragazzi - conclude Giovanni Figini, preside della Oliver Twist - è stata una grande occasione per i nostri studenti, che hanno avuto l’opportunità di mettersi in gioco in prima persona facendo da guide turistiche, accogliendo, lavorando e confrontandosi per un’intera settimana con un ambiente internazionale».

Gli studenti qualificati alle semifinali di Euro Sales Italy, da sin. Beatriz Valente, Yasmin Chehab, Essi Rantanen, Joel Kristjansson, Ingeborg Sollie

Gli studenti qualificati alle semifinali di Euro Sales Italy, da sin. Beatriz Valente, Yasmin Chehab, Essi Rantanen, Joel Kristjansson, Ingeborg Sollie


© RIPRODUZIONE RISERVATA