Como, auto in viale Geno  Numero chiuso per la città turistica
L’accesso a viale Geno sarà possibile soltanto se ci saranno posti liberi nei parcheggi per evitare la congestione del traffico

Como, auto in viale Geno

Numero chiuso per la città turistica

Ingressi consentiti solo se ci sono parcheggi liberi. Le chiusure sono in vigore dal 2 giugno a fine settembre. Controlli affidati ai vigili in collaborazione con i volontari

Mercoledì riapre metà lungolago, nel tratto tra l’inizio di viale Geno e la darsena e quest’anno il Comune ha deciso di rispolverare gli ingressi a numero chiuso nelle serate di venerdì e sabato e e dalle 14 la domenica e i festivi.

La scorsa estate il provvedimento, adottato già dalle giunte di centrodestra, non era stato riproposto poiché il numero di agenti della polizia locale non era stato sufficiente a garantire la presenza costante. Quest’anno, invece, è stata organizzata una turnazione che rende possibile l’introduzione delle limitazioni anche perché, già da qualche settimana, sono stati rilevati problemi nella gestione del traffico (con rimozioni di auto in sosta abusiva e ingorghi).

Il provvedimento scatterà da venerdì 2 giugno e resterà in vigore fino al prossimo 24 settembre in lungo Lario Trieste e viale Geno. «Nelle fasce orarie tra le 19 e le 24 di venerdì e sabato e dalle 14 alle 24 delle giornate festive - hanno fatto sapere - l’ingresso dei veicoli sarà subordinato alla disponibilità di spazi di sosta e al pagamento di una tariffa oraria». Il 2 giugno, quindi, essendo festivo, si partirà subito con lo stop pomeridiano.

Il controllo degli accessi sarà gestito dal corpo di Polizia Locale e dalle associazioni di volontari che collaborano con il comando mentre le verifiche delle aree di sosta e, quindi, dei posti liberi, sarà invece affidato agli ausiliari della sosta di Csu. Deroghe previste, ovviamente, per i veicoli di soccorso, i taxi, i titolari di posto auto privati e quelli dotati di permesso per la sosta nei posti auto riservati ai residenti e ai clienti degli alberghi. Tariffa oraria per la sosta di un euro (prima ora) e 2 euro (per le successive).


© RIPRODUZIONE RISERVATA