Como, automobilista ubriaco

A tutta velocità nella Ztl

Maxi multa e patente ritirata

Comasco di 46 anni al volante di un furgone: «Mi spiace ma ero in ritardo con la consegna dei medicinali»

Como, automobilista ubriaco A tutta velocità nella Ztl Maxi multa e patente ritirata
COMO Una pattuglia della Polizia locale in centro storico

Alle 19 di giovedì una pattuglia della Polizia Locale in servizio nel centro città ha fermato l’autista di un furgone che era alla guida in evidente stato di ebbrezza. L’uomo, un quarantenne comasco, dipendente di una ditta che opera nel settore della distribuzione dei farmaci, ha attraversato a tutta velocità piazza Verdi e piazza Roma. Non si è fermato all’alt imposto dagli agenti che erano in piazza Roma e si è diretto verso piazza Cavour accelerando ulteriormente. L’inseguimento si è concluso in via Florio da Bontà. L’uomo si è giustificato con gli agenti dichiarando di essere in ritardo con la consegna di alcuni medicinali. Essendo manifesti i sintomi di un’assunzione di alcool è stato sottoposto ai primi accertamenti preliminari e poichè i risultati davano esito positivo, condotto al Comando è stato sottoposto alle verifiche con l’etilometro.

Il risultato è stato un tasso alcolico pari ad 1,77 g/l, superiore, pertanto, al limite di 1,5, oltre il quale il codice della strada punisce i trasgressori con una ammenda da euro 1500 a 6mila, arresto da sei mesi ad un anno, decurtazione di 10 punti e la sospensione della patente da uno a due anni. All’uomo, denunciato a piede libero alla Procura della Repubblica di Como, è stata ritirata la patente ed è stato sanzionato per l’elevata velocità assunta. Il pattugliamento del centro storico è stato disposto dal Comando di viale Innocenzo XI a presidio delle aree turistiche e a garanzia della corretta attuazione delle misure viabilistiche adottate con l’istituzione dell’area pedonale in piazza Grimoldi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

True