Como: autosilo da 300 posti  al Collegio Gallio  Depositato il progetto
Il parcheggio interno al Gallio. L’autosilo dovrebbe sorgere sullo sfondo, dove ora c’è il campo di calcio

Como: autosilo da 300 posti

al Collegio Gallio

Depositato il progetto

A proporlo la società del parcheggio dell’ex Zoo.Previsti sei piani per le auto di cui uno sarà interrato. L’assessore Butti: «Faremo presto una prima valutazione»

Una struttura pluripiano, sei di cui uno semi interrato, per trecento posti auto circa. Dovrebbe essere questo, a grandi linee, il progetto, firmato dagli architetti Stefano Seneca e Marco Castiglioni, per il nuovo autosilo nell’area del collegio Gallio depositato giovedì a palazzo Cernezzi.

Così, vicino a viale Varese, dove poco tempo fa venne bocciato l’idea del maxi parcheggio proposto da Nessi e Majocchi, potrebbe diventare realtà un’ipotesi già paventata in passato.

A richiedere un parere preventivo è stata la società Parcheggi Italia, la stessa realizzatrice della struttura collocata all’ex zoo. L’area, invece, è di proprietà dell’opera Pia Gallio.

La zona dove dovrebbe sorgere l’autosilo è collocata di fianco alla palestra dell’istituto, con la stretta via Barelli come uscita ipotetica da utilizzare. Come scritto, al momento i dettagli trapelati parlano di una costruzione su più piani, di cui uno seminterrato, capace di contenere più di trecento posti. A raso, invece, saranno solo cinque.

Ora la palla è in capo all’amministrazione comunale per la valutazione, l’analisi e l’eventuale via libera.

«Due settimane fa abbiamo avuto un incontro - commenta l’assessore all’Urbanistica Marco Butti - e dalla segreteria mi hanno confermato che c’è stata la presentazione del progetto per un parere preliminare. Ora, gli uffici guarderanno e faranno una prima valutazione sulla fattibilità».


© RIPRODUZIONE RISERVATA