Como: Balocchi e traffico  Una domenica di caos (calmo)
La Polizia locale ha presidiato la zona dell’autosilo del Valduce, in viale Lecco (Foto by fotoservizio butti)

Como: Balocchi e traffico

Una domenica di caos (calmo)

In centro e parcheggi pieni nel pomeriggio. Ma niente “delirio”, nonostante lo sciopero dei treni. In via Milano ancora proteste per la chiusura della strada

Preannunciato da giorni, il pienone della penultima domenica prima di Natale non si è fatto attendere.

Tanto traffico in convalle nel pomeriggio di ieri e grande affluenza di gente a piedi nelle vie e nelle piazze del centro per lo shopping e per le attrazioni della Città dei Balocchi. La chiusura alle auto di via Milano, confermata anche per il fine settimana appena trascorso, se da un lato ha agevolato la circolazione “in basso”, su viale Battisti, dall’altro ha creato ingorghi nella parte alta, all’incrocio con viale Giulio Cesare, in prossimità della chiesa di San Bartolomeo. Qui manca peraltro un cartello che segnali agli automobilisti l’impossibilità della svolta a destra.

Rispetto a zone congestionate di pedoni fino a tarda serata, come piazza del Duomo, piazza Volta, piazza San Fedele e via Bernardino Luini, in via Milano dopo lo stop al traffico privato c’è effettivamente un minore transito di persone. Questo ha dato origine a proteste da parte dei commercianti, ma per il momento il Comune non ha cambiato idea.

A proposito di pannelli informativi, il grande cartello che consiglia di parcheggiare all’autosilo Valmulini, affisso di fronte all’ex ospedale Sant’Anna, ieri era illeggibile perché piegato.

Intasate già intorno alle 16.30 via Mentana e via Morazzone, le strade a senso unico che confluiscono proprio in via Ambrosoli e il già citato viale Giulio Cesare. Si è proceduto a rilento in via Napoleona, scendendo verso il centro. Più controllato e quindi più scorrevole, grazie anche agli interventi della Polizia locale, il flusso dei veicoli sulla tangenziale e sul “girone”.

Lo sciopero dei dipendenti Trenord, proclamato nelle scorse settimane dal sindacato macchinisti Orsa e durato tutta la giornata, ha contribuito a creare ulteriori disagi, anche se alcune corse tra la stazione di Como Lago e Milano Cadorna e tra Como San Giovanni e Porta Garibaldi nel pomeriggio di ieri sono state effettuate.


© RIPRODUZIONE RISERVATA