Como celebra la sua seta  Museo nuovo per i 25 anni
Il percorso racconta l’intero ciclo di trasformazione: dal bozzolo all’abito

Como celebra la sua seta

Museo nuovo per i 25 anni

Giovedì l’inaugurazione del percorso di visita ampliato In nove mesi seimila visitatori «Un gioiello che non ha eguali»

Un traguardo importante che svelerà il nuovo volto del Museo della Seta creato 25 anni fa da un gruppo di persone animate da coraggio, competenza e caparbietà. La nascita di questa istituzione sarà celebrata giovedì alla presenza delle massime autorità cittadine.

«Per l’anniversario abbiamo ultimato importanti interventi strutturali e aperto nuove sale» spiega Bianca Passera. Dopo aver accettato l’incarico, lo scorso febbraio, la presidente si è subito mossa con piglio manageriale alla ricerca di sponsor per completare l’opera di riqualificazione iniziata dai suoi predecessori.

Le due priorità

«Le priorità erano due- spiega- la riapertura della sala dedicata alle macchine di finissaggio per completare il ciclo di lavorazione della seta e la sistemazione dell’ingresso, per renderlo più ampio e accogliente. Siamo riusciti anche a recuperare e arredare altri spazi. Attualmente il percorso espositivo si sviluppa lungo dieci tappe che occupano quasi 2mila mq».

Che il Museo sia una realtà unica al mondo si evince dai feed-back entusiastici dei visitatori, quasi 6mila persone fino al 30 settembre di quest’anno, per lo più stranieri, con un incremento del 15% rispetto allo stesso periodo del 2014.


© RIPRODUZIONE RISERVATA