Como, cuoco aggredito Scarcerato l’aggressore

Como, cuoco aggredito
Scarcerato l’aggressore

L’episodio sabato sera in pieno centro storico. Comasco accusato di rapina impropria ai danni di un senegalese. Il giudice convalida il fermo e li rimette in libertà

È stato rimesso in libertà il giovane comasco di 18 anni accusato di avere tentato, sabato notte verso la una, di rapinare un cuoco che, in centro storico, faceva ritorno a casa dopo il suo turno di servizio. L’accusa era quella di avergli provocato la frattura di un dente e di avere tentato di sottrargli il telefono cellulare, apparentemente senza motivo. Gli agenti della squadra volante lo avevano arrestato. In mattinata, il giudice lo ha rimesso in libertà, dopo avere convalidato il fermo. Il processo, su richiesta dell’avvocato difensore, è stato rinviato al prossimo 23 gennaio. Il giovane si è scusato. Ha ammesso di avere bevuto e ha manifestato l’intenzione di risarcire il danno


© RIPRODUZIONE RISERVATA