Como, il chiosco sul lungolago  Il Tar dà ragione al Comune

Como, il chiosco sul lungolago

Il Tar dà ragione al Comune

La decisione del tribunale amministrativo lombardo: ricorso “improcedibile e inammissibile”

Il Tar della Regione Lombardia ha respinto il ricorso di Chops Srl, la società che la scorsa estate aveva edificato un chiosco sulla passeggiata a lago, che aveva provocato un lungo braccio di ferro con l’amministrazione comunale.

Il giudici del Tar hanno dichiarato il ricorso improcedibile e inammissibile: insomma, quel chiosco, lì, non poteva esserci. La stessa Chops è stata condannata al pagamento delle spese legali.

Tutti i dettagli sul quotidiano La Provincia in edicola venerdì 20 novembre.


© RIPRODUZIONE RISERVATA