Como, la follia dei vandali

Bottiglia sulle auto in corsa

In via Badone rotto il parabrezza del furgone, autista sotto choc ma illeso. «Ho frenato di colpo e ho visto un gruppo di ragazzini fuggire in piazza»

Como, la follia dei vandali Bottiglia sulle auto in corsa
Il parabrezza del furgone in frantumi

L’ultima follia del divertimento giovanile è il tiro al bersaglio contro le macchine in corsa. È un episodio a tratti inquietante quello che giunge da Camerlata, dove nella serata di lunedì un furgoncino è stato colpito in pieno da una bottiglia lanciata dall’interno della nuova piazza Fisac, provocando la rottura del parabrezza. A compiere il gesto un gruppo di ragazzini che è scappato subito dopo aver visto il conducente scendere dal mezzo per capire cosa fosse successo. Ancora da chiarire i dettagli, sui quali però indagano le forze dell’ordine, chiamate dallo stesso conducente del furgoncino pochi minuti dopo il fatto. L’unica certezza è che nessuno, fortunatamente, si è fatto male. Almeno stavolta.

«Erano le 19.20 – racconta Giampiero Nascè – stavo tornando a casa dal lavoro, ero in via Badone quando all’improvviso ho sentito un forte rumore; ho frenato di colpo, mi sono fermato in mezzo alla strada e ho visto che il vetro del parabrezza era rotto. Colpa di una bottiglia lanciata verso le auto di passaggio da un gruppo di ragazzi che sono scappati di corsa». Una decina di persone, impossibile però stabilirne con precisione l’età né darne descrizioni più precise visto che era buio. «So solo che sono scappate appena sono sceso dal furgone – prosegue Nascè – è stato tutto così veloce che inizialmente pensavo che la bottiglia fosse stata lanciata dall’alto, dal ponte, ma non c’era nessuno. Poi ho visto i ragazzi correre lontano dalla piazza accanto all’Esselunga».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

True