Como: ma che caldo che fa

Con Apollo weekend rovente

Quasi dieci gradi sopra la media stagionale a causa dell’anticiclone

Como: ma che caldo che fa Con Apollo weekend rovente
Giornate caldissime nel Comasco

Un caldo anomalo, quasi dieci gradi sopra la media stagionale, che continuerà per tutto il week end. Dopo tanta pioggia e addirittura la neve, sulla provincia di Como ecco un anticipo d’estate. È così anche nel resto d’Italia e in Europa. «Nei prossimi giorni l’alta pressione - spiegano i meteorologi del Centro Epson Meteo - a causa di un vasto anticiclone, denominato “Apollo”, che si estende per circa 4000 km dal Nord-Ovest dell’Africa fino all’Europa dell’Est, favorirà la persistenza del caldo fuori stagione che caratterizza le attuali condizioni climatiche soprattutto al Nord (ieri a Bolzano il termometro ha raggiunto i 29°C)».

Anche 3bmeteo.com conferma l’aumento del caldo con temperature da inizio giugno, a causa di un «vasto e potente anticiclone dal cuore moltocaldo che staziona sull’Europa centrale, mantenendo le perturbazioni atlantiche lontane dal Mediterraneo e determinando un clima praticamente estivo su diversi Stati. Fino al weekend l’alta pressione manterrà il proprio baricentro sul comparto europeo centrale per poi arrivare sul Mediterraneo nei giorni a seguire. «Avremo dunque tempo in prevalenza stabile, soleggiato e anche piuttosto caldo almeno fino al 25 aprile anche sull’Italia» - conferma il meteorologo Edoardo Ferrara - “entro fine mese l’anticiclone potrebbe mostrare i primi segnali di indebolimento a partire dal Nord».

«Tra le città più calde: Trento, Bolzano, Milano, Torino, Verona, Bologna, Firenze, Terni, Grosseto, Roma, Frosinone, Benevento - dice ancora Ferrara - Farà caldo anche sulle Alpi con punte di oltre 21-22°C a 1000m e fino a 19-20°C a 1500m, con zero termico diurno oltre i 3000m». Attenzione quindi al “pericolo valanghe», sottolinea Ferrara. «Farà invece più fresco al Sud - continua - ma soprattutto lungo i versanti adriatici, dove fino al weekend le massime non dovrebbero in genere superare i 20-22°C», conclude.

Anche 3bmeteo.com conferma l’aumento del caldo con temperature da inizio giugno, a causa di un «vasto e potente anticiclone dal cuore moltocaldo che staziona sull’Europa centrale, mantenendo le perturbazioni atlantiche lontane dal Mediterraneo e determinando un clima praticamente estivo su diversi Stati. Fino al weekend l’alta pressione manterrà il proprio baricentro sul comparto europeo centrale per poi arrivare sul Mediterraneo nei giorni a seguire. «Avremo dunque tempo in prevalenza stabile, soleggiato e anche piuttosto caldo almeno fino al 25 aprile anche sull’Italia» - conferma il meteorologo Edoardo Ferrara - “entro fine mese l’anticiclone potrebbe mostrare i primi segnali di indebolimento a partire dal Nord».

«Tra le città più calde: Trento, Bolzano, Milano, Torino, Verona, Bologna, Firenze, Terni, Grosseto, Roma, Frosinone, Benevento - dice ancora Ferrara - Farà caldo anche sulle Alpi con punte di oltre 21-22°C a 1000m e fino a 19-20°C a 1500m, con zero termico diurno oltre i 3000m». Attenzione quindi al “pericolo valanghe», sottolinea Ferrara. «Farà invece più fresco al Sud - continua - ma soprattutto lungo i versanti adriatici, dove fino al weekend le massime non dovrebbero in genere superare i 20-22°C», conclude.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

True