Como, nella città di Volta   i monumenti sono al buio
Il Tempio Voltiano è avvolto nell’oscurità (Foto by Pozzoni)

Como, nella città di Volta

i monumenti sono al buio

Pronto il progetto di intervento ai giardini, ma prima dev’essere approvato il bilancio. Ci vorranno mesi per riattivare l’illuminazione. Il Comune: «Impianti vecchi, vanno rifatti»

Non solo la diga foranea resta al buio per non si sa quanto tempo (le ipotesi peggiori fatte dal Comune parlano anche di mesi per l’impossibilità di riparare l’impianto).

Niente luce anche alla Casa del fascio, con i lampioni spenti. E lo stesso vale per il Tempio Voltiano, al buio come pure il Monumento alla resistenza europea.

Il Comune con l’assessore alle Reti Daniela Gerosa ha pianificato una serie di interventi proprio nell’area dei giardini a lago, ma saranno messi in atto solo nei prossimi mesi e dopo l’approvazione del bilancio. Il progetto per i giardini a lago prevede infatti l’investimento di 100mila euro della tassa di soggiorno per rifare completamente le luci nella zona del Tempio Voltiano, del Monumento alla Resistenza e fino all’area giochi. E, a questo punto, fino alla diga foranea.

L’impianto nella zona fu infatti realizzato negli anni Sessanta e, come si legge nella relazione del dirigente Pietro Gilardoni, «presenta problematiche sia di tipo elettrico e meccanico, sia di tipo illuminotecnico risolvibili con il solo rifacimento integrale».


© RIPRODUZIONE RISERVATA