Como, Passeggiata al buio  Il Comune non può cambiare lampadine
Un lampione spento lungo la passeggiata di Villa Olmo

Como, Passeggiata al buio

Il Comune non può cambiare lampadine

Non è un guasto alla rete ma solo un problema di singoli elementi rotti. L’assessore: «Lampade costose e complicate da spostare, non possiamo sostituirle noi»

Ancora ko. La luce a Como non è ancora tornata e i tempi si allungano.

Continuano i disagi per i lampioni non funzionanti in città. Molte le zone rimaste al buio e la speranza di una soluzione celere sembra più lontana. Emblematica la situazione della passeggiata di Villa Olmo, dove i lampioni non funzionanti – i tratti più “colpiti” e più bui sono quelli davanti a Villa Parravicini e davanti a Villa Gallia con tre lampioni contigui spenti – stanno creando disagi a comaschi e turisti.

Situazione che non si sblocca anche se la soluzione sembrerebbe più semplice del previsto. Non dovrebbe infatti trattarsi di un guasto dell’intera rete – alcuni lampioni sulla tratta della passeggiata di Villa Olmo infatti funzionano – ma unicamente, come dichiarato dall’assessore alla Viabilità e ai Lavori pubblici Vincenzo Bella, «di una semplice sostituzione di lampade, con il ripristino di quelle esaurite». Lampade che però non sono ancora state sostituite per la mancanza di un appalto di manutenzione ordinaria che permetterebbe di procedere con le sostituzioni.

Un intervento che, anche se dovrebbe trattarsi unicamente di una sostituzione di lampade, richiede tempo e tecnici adeguati: «Si tratta di lampade costose e complicate da spostare, non possiamo andare noi a sostituirle. Per di più, il fatto di essere in periodo di ferie non aiuta di certo», dichiara Bella.


© RIPRODUZIONE RISERVATA