Como, piattaforma rifiuti: chi non paga le tasse non può più entrare
Da sinistra Dalila Lattanzi, Attilio Guarisco, Bruno Magatti e Fausto Cancelli

Como, piattaforma rifiuti: chi non paga le tasse non può più entrare

Nuove regole per l’accesso all’impianto. La sbarra si alza soltanto con la tessera magnetica. Cambieranno gli orari e l’utilizzo sarà più facile

Una nuova Carta della qualità dei servizi di igiene ambientale per avvicinare i cittadini all’azienda che si occupa dei rifiuti e spiegare in maniera semplice come destreggiarsi tra i servizi. Il documento, scritto dal Comune di Como e alla ditta Aprica con la collaborazione delle associazioni dei consumatori, è stato presentato ieri mattina nel piazzale della nuova piattaforma ecologica di via Stazzi .

La carta, che è uno strumento a tutela dei diritti degli utenti, sarà distribuita a partire da settembre e si potrà trovare sia negli uffici comunali competenti che su internet. Tra le informazioni presenti anche quelle relative alla nuova piattaforma ecologica aperta il 14 luglio: la novità più importante è senza dubbio l’accesso riservato ai cittadini comaschi possessori della tessera Ecopass. A differenza di quanto avveniva nella vecchia discarica, infatti, per entrare nel nuovo centro di raccolta bisogna superare due sbarre che vengono sollevate automaticamente solo tramite inserimento della tessera personale (consegnata lo scorso anno assieme al kit per la differenziata) che riconosce l’avvenuto pagamento della tassa rifiuti.

Come spiega la Carta dei servizi la piattaforma ecologica integra il servizio di smaltimento dei rifiuti gestito da Aprica: in via Stazzi bisogna portare tutto ciò che non può essere ritirato porta a porta come materiali ingombranti (es mobili, elettrodomestici, biciclette, rottami, pneumatici, vestiti usati), inerti (macerie, sanitari, calcinacci), pile scariche e batterie auto, rifiuti verdi e potature, oli e grassi di frittura e oli esausti, ferro, legno, vetro in lastre e vernici.

«Per agevolare i cittadini – spiega il responsabile operativo di Aprica Fausto Cancelli – abbiamo realizzato una piattaforma ecologica più chiara e semplice dove è più facile individuare i cassoni dove gettare il materiale». Il Centro di Raccolta, fino al 30 settembre, rispetterà gli attuali orari di apertura (da martedì a venerdì 8.30-14; sabato 8.30-12 e 13.30-17; domenica 8.30-12; lunedì chiuso). Dall’1 ottobre, gli accessi saranno invece differenziati in funzione delle due tipologie di utenze: utenze domestiche (martedì e giovedì 8.30-14, sabato 8.30-12 e 13.30-17, domenica 8.30-12), utenze non domestiche (mercoledì e venerdì 8.30-14).


© RIPRODUZIONE RISERVATA