Como, ruba una moto da 15mila euro  Arrestato dopo l’inseguimento
La moto abbandonata in via Grossi

Como, ruba una moto da 15mila euro

Arrestato dopo l’inseguimento

Fugge con un complice in sella al mezzo rubato. Fermato dai vigili e da un poliziotto

Como

Rubano una moto da 15mila euro in via Italia Libera e scappano a tutta velocità per le vie del centro, inseguiti dagli agenti della Polizia locale. Fanno poca strada, poi abbandonano il mezzo e provano a fuggire a piedi: uno ci riesce, l’altro viene arrestato.

Tutto inizia a mezzogiorno, quando una pattuglia dei vigili nota in via Italia Libera, non lontano da Confartigianato,  due giovani senza casco che salgono a bordo di una moto di grossa cilindrata e si dirigono verso viale Cattaneo. I due agenti, anch’essi in moto, iniziano un inseguimento a sirene spiegate. In via Grossi, quasi all’incrocio con via Dante, i malviventi abbandonano la moto, una Agusta del valore di circa 15mila euro, e provano a dileguarsi a piedi. Uno fa perdere le proprie tracce, l’altro invece - un 27enne di Milano con precedenti specifici - viene fermato in via Perlasca da un poliziotto che transitava nella zona. Anche due cittadini collaborano e il giovane, che si era arrampicato su una cancellata, finisce in manette. Nella stessa zona la Polizia locale recupera il grimaldello presumibilmente utilizzato per rubare la moto.

Durante la colluttazione si feriscono in modo lieve lo stesso giovane e un agente, entrambi medicati poco dopo al Pronto soccorso dell’ospedale Sant’Anna. Portato al Bassone, il 27enne dovrà rispondere di rapina impropria, resistenza a pubblico ufficiale, lesioni aggravate e possesso ingiustificato di grimaldelli. Proseguono le indagini per risalire al complice. La moto è stata restituita al proprietario.

© RIPRODUZIONE RISERVATA