Como, spari contro il ristoratore   Rapinato l’incasso di Capodanno
Como via Sirtori teatro dell’aggressione nella notte di Capodanno (Foto by Andrea Butti)

Como, spari contro il ristoratore

Rapinato l’incasso di Capodanno

Via Sirtori: due colpi di pistola, uno ad altezza d’uomo, per costringere l’esercente a consegnargli i soldi

Como

Una dinamica così violenta per una rapina, in città, non la si ricorda da tempo. Un bandito solitario ha affrontato un ristoratore che, finito il lavoro, stava andando a riprendere la propria auto e non ha esitato a sparare due colpi di pistola, uno anche ad altezza uomo che non è passato molto distante dalla vittima dell’aggressione, pur di impossessarsi dell’incasso dell’ultima notte dell’anno.

Il bottino finale, secondo la denuncia formalizzata ai carabinieri di Como, parla di circa 4.500 euro in contanti portati via in un colpo. Ma ciò che più conta, in quella che è a tutti gli effetti la prima rapina del nuovo anno, è la dinamica di quanto avvenuto ieri notte.

Teatro dell’aggressione via Sirtori. Il titolare di un ristorante del centro storico di Como aveva chiuso il locale e stava andando a riprendersi l’auto, parcheggiata in zona Como Borghi, quando all’altezza della zona mercato è stato affrontato da un uomo che indossava un cappuccio e aveva il volto parzialmente coperto. E, soprattutto, impugnava un’arma semiautomatica, una pistola calibro 7.65 perfettamente funzionante.

© RIPRODUZIONE RISERVATA