Como, via Rubini senza moto La spuntano i residenti
I posteggi per moto in via Rubini (Foto by Archivio)

Como, via Rubini senza moto
La spuntano i residenti

Sindaco e assessore Gerosa hanno incontrato gli abitanti: via il parcheggio delle polemiche. «Lucini è stato di parola, lo ringraziamo»

Como

Nei prossimi giorni sparirà il parcheggio delle moto in via Rubini andando così a chiudere una polemica che, per mesi, ha contrapposto i residenti all’amministrazione comunale. Ieri mattina il faccia a faccia tra il sindaco Mario Lucini accompagnato dall’assessore alla Viabilità Daniela Gerosa e il portavoce Luciano Mori.

«Abbiamo incontrato i residenti - spiega il primo cittadino - una volta completata la realizzazione dei posti moto in piazza Volta, così come avevamo stabilito. Congiuntamente abbiamo valutato la soppressione dei posti in via Rubini, vista la realizzazione dei nuovi stalli e il traffico che comunque permane nella zona».

Lucini chiarisce anche che «la presenza dell’autosilo, di alcuni servizi e l’assenza per il momento delle telecamere in entrata, rendono difficile la gestione della situazione».

Il sindaco fa anche presente che «dall’inizio del mandato sono stati realizzati in città 150 nuovi stalli per le moto, ma siamo consapevoli che ci sono alcune zone della città dove ci sono ancora difficoltà nell’avere una sosta ordinata delle due ruote. Molto soddisfatti i residenti che nei mesi scorsi avevano raccolto firme e affisso striscioni alle finestre. «Il braccio di ferro è finalmente finito - le parole del portavoce, Luciano Mori - e il buonsenso ha trionfato. Via Rubini ritornerà quindi alla sua situazione originaria. Ringrazio il sindaco che ha mantenuto la parola data, cosa non scontata per un politico. Siamo molto soddisfatti e diciamo grazie anche tutti coloro che ci hanno appoggiato e hanno firmato sostenendo la nostra battaglia».


© RIPRODUZIONE RISERVATA