Como, via Varesina diventa un cantiere  Lavori fino a marzo, rotonda “congelata”
I lavori interesseranno il tratto tra via Badone e via Collina

Como, via Varesina diventa un cantiere

Lavori fino a marzo, rotonda “congelata”

Il 27 agosto partiranno i lavori di riqualificazione della zona compresi nel piano ex Trevitex. Via i parcheggi provvisoriamente, ma saranno ripristinati

Via Varesina da fine mese si trasformerà in un maxi cantiere che si concluderà solo a fine marzo. Si tratta di una parte degli interventi previsti come contributo al quartiere nell’ambito della realizzazione del centro commerciale Esselunga a Camerlata e si vanno ad aggiungere alla piazza, all’allargamento di via Badone e al ponte pedonale. L’ultima fase sarà quella che comprenderà via Giussani.

Il cantiere sarà realizzato dai privati che hanno ottenuto l’autorizzazione da Palazzo Cernezzi nei mesi scorsi e hanno concordato le modalità di azione nel corso di una riunione che si è tenuta in Comune nei giorni scorsi. I lavori previsti sono tra via Badone e via Lissi e comprendono la realizzazione di attraversamenti pedonali protetti (anche con la delimitazione dei passaggi con l’asfalto colorato), l’ampiamento dei marciapiedi esistenti e la realizzazione di un nuovo impianto di illuminazione. Per quanto riguarda i parcheggi, dal Comune chiariscono che «il lato sud della via Varesina, nel tratto tra via Parrocchiale e via Badone, prevede 28 posti auto (di cui 2 per disabili e 2 per carico-scarico)». Il numero dei posti auto esistenti nel medesimo tratto, secondo il Piano della sosta 200 indica 32 parcheggi (di cui 2 disabili e due carico e scarico). Si perdono quindi quattro posti complessivamente.

Resta almeno per ora congelata la rotatoria di via Lissi poiché non è stato raggiunto un accordo con i privati per gli espropri e quindi per ora è tutto sospeso. I lavori di riqualificazione riprenderanno subito dopo l’incrocio e proseguiranno fino a quello con via Collina.

© RIPRODUZIONE RISERVATA