Como: Ztl, il 3 dicembre   telecamere attive anche in uscita
Le telecamere di controllo della ztl in via Rodari

Como: Ztl, il 3 dicembre

telecamere attive anche in uscita

Multe a chi uscirà dal centro oltre il limite della fascia oraria

Si accendono in entrambi i sensi di marcia gli occhi elettronici che vigilano sulla zona a traffico limitato della città murata: dal prossimo 3 dicembre i varchi della ztl saranno controllati anche in uscita, una modalità che finora non era possibile per problemi di natura tecnica.

Ora che quegli ostacoli sono stati superati, la polizia locale avrà modo di controllare gli effettivi minuti di permanenza all’interno del perimetro della ztl per tutti quei mezzi che possono accedervi solo in determinate fasce orarie.

Il controllo non riguarderà i residenti privi di box, che teoricamente potrebbero sostare solo 45 minuti, e comunque tutti colori che hanno permesso di ingresso 24 ore su 24. La categoria maggiormente interessata sarà quella dei corrieri e dei fornitori dei negozi: i veicoli commerciali sono autorizzati all'ingresso nelle due fasce orarie che nei giorni feriali vanno dalle 6 alle 10.30 e dalle 14 alle 15.30. Se saranno fotografati a transitare in uscita da uno dei varchi dopo le 10.30 e dopo le 15.30, scatterà la sanzione. Vale anche per i mezzi delle poste, le cui fasce orarie nei giorni feriali vanno dalle 9 alle 14 e dalle 16 alle 20.

Le telecamere che rileveranno anche le uscite sono puntate nelle vie dell’Annunciata, Indipendenza, Rodari, Cairoli, Garibaldi. Ed è prevedibile un incremento del gettito, posto che il numero delle violazioni in ingresso non cambierà. Il comandante della Polizia locale Donatello Ghezzo, di recente ha ipotizzato «un 20 o 30% in più di sanzioni», vale a dire 300, 400mila euro in più.


© RIPRODUZIONE RISERVATA