Condannati i giovani della baby gang  Il Tribunale non fa sconti ai bulli
I portici Plinio, la zona dove spadroneggiava la baby gang

Condannati i giovani della baby gang

Il Tribunale non fa sconti ai bulli

Pene per 19 anni complessivi a carico di dieci minorenni di Como e del circondario

Tutti condannati i minorenni accusati di far parte della baby gang (età compresa tra i 14 e i 16 anni) che per mesi ha terrorizzato coetanei ma anche negozianti del centro di Como (zona portici Plinio in particolare), e dei Comuni vicini.

Ieri il Tribunale dei minori di Milano si è espresso in sede di giudizio abbreviato in merito alle pesanti accuse a carico di dieci di loro, che vanno dall'estorsione alla rapina, dalle minacce alle lesioni, dal furto ai danneggiamenti, dall’oltraggio alla ricettazione. Da cinque anni e sei mesi a scendere le condanne comminate a sei ragazzini, di cui cinque attualmente detenuti nel carcere minorile Beccaria di Milano. In tutto 19 anni di condanna.

Per i giudici milanesi i ragazzi non hanno ancora elaborato la gravità dei fatti di cui si sono resi responsabili, né sono meritevoli di cogliere l’opportunità della messa alla prova. Pene molto elevate, dunque, a detta degli avvocati che li difendono e che preannunciano appello.

Solo tre hanno ottenuto la messa alla prova per un periodo di un anno e 3 mesi. Il Tribunale in buona sostanza ha accolto le richieste avanzate dalla Procura. Altri sette andranno a dibattimento.


© RIPRODUZIONE RISERVATA