Covid a Como
5 morti e 34 positivi

Sono 5 i morti in provincia di Como (3 over 75 e 2 tra 65 e 74 anni), peggio di noi solo Milano con 21 decessi e Varese con 6

Covid a Como 5 morti e 34 positivi
Un operatore sanitario in un reparto Covid

In Lombardia con 5.486 tamponi effettuati sono 573 i nuovi contagi, con un tasso di positività che sale al 10,4% (ieri 9,5%). I decessi sono 42,i guariti/dimessi 5.093. Aumentano i ricoveri in terapia intensiva (+4, mentre calano negli altri reparti (-10).

A Como 34 i nuovi positivi (13 a Lecco e 1 a Sondrio, 101 a Varese). La fascia più numerosa di casi (17) nella fascia di età 25-49 ma non mancano due casi positivi al di sotto dei 18 anni.

Sono 5 i morti in provincia di Como (3 over 75 e 2 tra 65 e 74 anni), peggio di noi solo Milano con 21 decessi e Varese con 6.

Il complesso dei ricoverati nei presidi di Asst Lariana è di 246 persone tra Sant’Anna (180), Cantù (27), Mariano (20), via Napoleona (13); in attesa a Ps ieri mattina da ricoverare ce n’erano 2 al Sant’Anna, 4 a Cantù. In terapia intensiva 15 persone a San Fermo e 4 a Cantù.

In Lombardia sono stati registrati 24.909 decessi da inizio epidemia. I dimessi/guariti ammontano complessivamente a 392.854 (di cui 3.541 dimessi e 389.313 guariti), mentre il totale complessivo dei tamponi effettuati a livello regionale è pari 4 milioni e 791.224.

«Gli errori sicuramente sono stati tanti, non uno. Però l’unica giustificazione che chiedo è che siamo stati i primi ad affrontare questa epidemia e ad essere colpiti con questa durezza» ha detto il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, intervistato su SkyTg24. Ma il governatore è fiducioso per il futuro: «Superata l’emergenza sanitaria - ha detto - la Lombardia saprà essere ancora una volta la locomotiva di questo Paese».

Un nuovo allarme arriva dalle carceri milanesi di San Vittore, Opera e Bollate: sono 160 i detenuti positivi, anche se i sintomatici sono soltanto sette.

Infine, in vista di Capodanno, la Regione Lombardia ha deciso di affidare a un testimonial di eccezione l’appello a essere prudenti: Bobo Vieri. «Lo sapete che quando c’è da divertirsi io ci sono sempre, ma proteggiamo chi amiamo. Indossiamo la mascherina, rispettiamo le regole» è il messaggio dell’ex bomber in un video rilanciato su tutti i social istituzionali, con il claim finale: «Siate negativi».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

True