Covid, troppi tamponi da analizzare  Una parte viene spedita a Napoli
Auto in coda per i tamponi all’ex Sant’Anna (Foto by butti)

Covid, troppi tamponi da analizzare

Una parte viene spedita a Napoli

Non tutti vengono “processati” nei laboratori della Asst Lariana - Alcuni finiscono al laboratorio campano, altri ancora vanno a Pavia

Como

I tamponi dei comaschi che venivano processati a Varese adesso vengono analizzati da una società di Napoli. L’azienda socio sanitaria Sette Laghi di Varese non è in grado di far fronte alla crescente richiesta di analisi dei tamponi anche provenienti per una grande quota dal territorio di Como. Perciò da questa settimana i test fatti dall’Asst Lariana vengono inviati alla società Ames Centro polidiagnostico di Napoli. Questa società si è aggiudicata la gara indetta dalla Regione.

In un comunicato l’Asst Lariana spiega che «i tamponi vengono ritirati dalla società tutti i giorni alle ore 15 e l’esito è trasmesso entro le ore 15 del giorno successivo». L’Asst Lariana negli ultimi mesi è stata in grado di processare soltanto i tamponi interni all’ospedale, per i pazienti ricoverati, non quelli prescritti dai medici o chiesti dalle scuole. «I tamponi prescritti dai medici e dai pediatri – fa sapere l’Asst - in questo momento vengono processati in parte a Pavia dall’Istituto zooprofilattico e in parte attraverso una terza macchina di cui si è dotata di recente Asst Lariana. Così come i tamponi fatti ai dipendenti interni. Per il pronto soccorso del Sant’Anna e le donne in gravidanza ci pensa autonomamente il laboratorio dell’ospedale».

I vertici dell’Asst avevano annunciato l’arrivo entro fine ottobre di nuovi macchinari per diventare autonomi sui tamponi. Nel report dell’Ats Insubria di agosto si legge che Varese da una capacità di analisi di 1400 tamponi al giorno doveva passare a 1800. Mentre Como con l’Asst Lariana riesce ad analizzare 100 test al giorno nella speranza di raggiungere i 500 test al giorno. «Ad oggi Asst Lariana è dotata di due macchine per la processazione dei tamponi – scrive l’ex azienda ospedaliera - che vengono utilizzate per i tamponi richiesti dai pronto soccorso dei tre ospedali, Sant’Anna, Cantù e Menaggio e per le donne in gravidanza. Le due macchine processano fino a 100 tamponi al giorno e sono in funzione giorno e notte. Una terza nuova macchina è entrata in funzione da una settimana e a regime, dai prossimi giorni, consentirà di processare altri 200 tamponi al giorno. Questa macchina verrà quindi utilizzata per i tamponi richiesti dai medici e dai pediatri e per i tamponi dei pre ricoveri. Una quarta macchina, infine, sarà consegnata la prossima settimana e a regime, dai primi di novembre, consentirà di processare altri 200 tamponi al giorno».

Nei tre punti tamponi organizzati dall’Asst Lariana in via Napoleona, a Cantù e a Menaggio vengono fatti i test chiesti dai medici ed anche quelli per la scuola.


© RIPRODUZIONE RISERVATA