Cristalli di metanfetamine in auto Arrestato un cinese in dogana
La dogana di Brogeda

Cristalli di metanfetamine in auto
Arrestato un cinese in dogana

Fermato nella notte tra sabato e domenica al valico autostradale. È domiciliato in Belgio, tentava di entrare in Italia

La guardia di finanza in collaborazione con i funzionari di dogana ha arrestato, nella notte tra sabato e domenica, un cittadino di nazionalità cinese, formalmente residente in Cina ma domiciliato in Belgio, con l’accusa di traffico internazionale di sostanze stupefacenti.

Secondo quanto è stato possibile ricostruire, l’uomo avrebbe tentato, a bordo di un’auto, di entrare in territorio italiano attraverso il valico autostradale di Brogeda.

I controlli delle fiamme gialle hanno consentito di rinvenire a bordo della sua auto, nascosti ovviamente alla vista di potenziali “ispettori”, un chilo e cento grammi di cristalli di metanfetamine. Si tratta di una droga dagli effetti particolarmente pericolosi, che viene iniettata o fumata con effetti generalmente più prolungati nel tempo di quelli di altre sostanze, quali per esempio la cocaina. È un tipo di stupefacente andatosi diffondendosi, negli ultimi mesi, in modo sempre più allarmante.


© RIPRODUZIONE RISERVATA