Dai migranti e precari di Bauman  ai sogni violenti del Movimento del ’77
La copertina de L’Ordine

Dai migranti e precari di Bauman

ai sogni violenti del Movimento del ’77

Su L’Ordine di questa domenica interviste a Massimo Fini e Enrico Deaglio

I 40 anni del Movimento del ’77 con le sue utopie e la sua violenza, i migranti e i precari, ma anche il tardo capolavoro di Joyce, il fenomeno dei dispersi della scuola, i totponimi che cii rivelano le Alpi e l’amore in versi da Shakespeare a Wislawa Szymborska: sono i tempi che caratterizzano il numero de L’Ordine di questa domenica. Che ospita testi di Bauman, due interviste a Massimo Fini e Enrico Deaglio (di Francesco Angelini e Pietro Berra), interventi di Mattia Mantovani, Franco Castronuovo, Giovanni Bettini e Franco Bolelli.

L’Ordine in regalo con La Provincia di domenica 12 febbraio


© RIPRODUZIONE RISERVATA