Decine i comaschi a Parigi «Chiusi in casa, atmosfera surreale»
Vittime all’esterno de Le Carillon, uno degli esercizi pubblici presi di mira

Decine i comaschi a Parigi
«Chiusi in casa, atmosfera surreale»

C’è chi vi abita per lavoro, chi è in riva alla Senna per turismo o per studio, chi avrebbe dovuto prendere parte alla convention internazionale del portale “Airbnb”. Intanto, oggi pomeriggio alle 16, è stato organizzato un presidio di solidarietà in piazza Volta

Sono alcune decine, impossibile stabilire quanti, i comaschi che si trovano in queste ore a Parigi o per motivi di lavoro o per ragioni di studio. Comunicare non è stato semplicissimo, almeno fino a questa mattina, probabilmente per il sovraccarico delle reti cellulari. Ospite della capitale francese c’è, per esempio, un gruppo di una decina di comaschi che avrebbero dovuto prendere parte alla convention internazionale organizzata da Airbnb. «Qualcuno esce di casa ma il consiglio è di non uscire» racconta una di loro, la signora Rosa, che aggiunge: «L’atmosfera è surreale». Non si ha notizia di vittime italiane. La Farnesina ha fatto sapere che nell’elenco dei feriti ci sarebbero almeno due nostri connazionali, in condizioni fortunatamente non gravi.

Intanto un presidio di solidarietà al popolo francese è stato organizzato per questo pomeriggio, sabato 14, alle 16 in piazza Volta


© RIPRODUZIONE RISERVATA