Decine senza vaccinazione  «Bambini esclusi dall’asilo»
L’ingresso di una scuola materna comasca (Foto by archivio)

Decine senza vaccinazione

«Bambini esclusi dall’asilo»

Ieri i primi casi di alunni lasciati fuori perché non erano in regola

Decine di bambini non vaccinati. E nelle scuole comasche scattano i primi allontanamenti.

C’è ancora riserbo sui numeri ufficiali, ma nelle scuole della città e della provincia si stanno verificando diversi casi di famiglie che non hanno presentato la documentazione vaccinale entro il termine ultimo, fissato all’11 marzo. In tal caso la legge prevede che i bambini iscritti ai nidi e alle materne non possano più frequentare, mentre a tutela del diritto allo studio dalle elementari fino alle superiori le famiglie inadempienti vengono sanzionate con multe tra 100 e 500 euro.

Quanti siano esattamente i bambini non vaccini e quali scuole frequentino non è chiaro, perché i presidi non forniscono dati.

«Le segreterie mi hanno informato di alcuni alunni non vaccinati, ma si contano sulle dita di una mano – spiega Mario Gazzi, vice presidente provinciale della Federazione italiana scuole materne – Sono a conoscenza di almeno quattro allontanamenti. I genitori combattivi ci sono, ma le scuole non devono temere l’avvocato di turno e devono applicare la legge».

Tra i casi emersi ieri, quello di Fino Mornasco: «Nell’istituto comprensivo dieci bambini sono stati esclusi dalle materne - dice la preside Raffaella Piatti - L’ho anticipato alle famiglie con un giorno di anticipo». Altre segnalazioni sono arrivate da Cantù, Capiago Intimiano e dalla zona del lago. Anche il Comune di Como per i nidi di sua competenza ha segnalato un caso di una famiglia non collaborativa.


© RIPRODUZIONE RISERVATA