Dieci nuovi defibrillatori  ai vigili del fuoco comaschi
Como - La consegna dei defibrillatori

Dieci nuovi defibrillatori

ai vigili del fuoco comaschi

I dispositivi salvavita sono stati donati

dalla Banca di Credito Cooperativo dell’Alta Brianza

Oggi alle 11 nella caserma centrale dei vigili del fuoco di via Valleggio, a Como, si è svolta una breve cerimonia durante la quale la Banca di Credito Cooperativo dell’Alta Brianza e di Alzate Brianza ha donato al Comando dieci defibrillator utili per l’intervento urgente in caso di problematiche cardiocircolatorie.

In posto i vigili del fuoco della caserma, con il comandante Mario Abate, gli istruttori di trattamento per primo soccorso sanitario Walter Castelnuovo, Francesco Citterio e Giuseppe Giarratano, hanno ricevuto il presidente della Banca di Credito Cooperativo Giovanni Pontiggia; con Pontiggia anche il consigliere della Bcc Giluano Sala, la vice responsabile della filiale Como Laura Caccia, e la responsabile dell’ufficio soci Chiara Novati.

I dieci nuovi defibrillatori si sommani ai due già donati ai Vigili del fuoco dal Lions Como Host . «Non è certo un’attività in concorrenza con l’insostituibile professionalità del 118 - precisa il comandante Abate - ma è certamente una strumentazione che, giunti sul luogo dell’emergenza, può costituire l’impagabile differenza fra la vita e la morte. In tal senso un corpo come i vigili del fuoco, dedicato al pronto intervento, non può essere impreparato».

I pompieri sono formati con un corso di primo soccorso sanitario di 36 ore e sono in grado di effettuare prime manovre di emergenza in caso di necessità.

I defibrillatori saranno a breve posizionati presso le sedi delle caserme del comando e sulle autopompe di primo intervento. «Vogliamo essere una risorsa per il territorio e per la popolazione - conclude Abate - questi strumenti ci consentono di fare un importante passo avanti verso una maggiore operatività nel soccorso tecnico urgente».


© RIPRODUZIONE RISERVATA