Difende ragazza per strada
Pestato, finisce in ospedale

In via Sirtori un comasco interviene in una lite e rimedia lesioni curabili in 30 giorni

Difende ragazza per strada Pestato, finisce in ospedale
Via Sirtori, dove si è verificata l’aggressione

Un litigio, degenerato, tra due sedicenni, un uomo che interviene in difesa di una ragazza e che spintonato finisce in ospedale con una prognosi di trenta giorni per lesioni alle costole.

L’episodio si è verificato, nei giorni scorsi, in via Sirtori al mattino, in prossimità del mercato coperto. Richiamato dalle urla, un automobilista è sceso dalla propria auto ed è stato a sua volta aggredito. Il giovane fidanzato, un sedicenne residente a Como, di origini albanesi, contrariato dal suo intervento lo ha spintonato contro l’auto e a causa della violenta spinta l’uomo ha sbattuto prima contro la portiera, rimasta aperta, e quindi è finito a terra. Sul posto sono intervenuti due agenti della polizia locale, in servizio in borghese, in quella zona, prontamente intervenuti. Il ragazzo, fermato, è stato subito portato al comando di viale Innocenzo, dove, sentito il magistrato di turno del Tribunale dei Minori di Milano, è stato denunciato per il reato di lesioni gravi per il quale il codice prevede la reclusione fino a tre anni.

Gli agenti hanno provveduto a raccogliere diverse testimonianze di persone presenti al momento dell’aggressione e ricostruito così la dinamica dei fatti. L’uomo, un cinquantenne, è stato trasportato all’ospedale Sant’Anna. La prognosi per lui, come detto, è stata di 30giorni per lesioni alle costole.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}