Dogana, fermato russo in Jaguar  Aveva 175.000 euro in contanti
Dogana di Brogeda

Dogana, fermato russo in Jaguar

Aveva 175.000 euro in contanti

Stava entrando in Italia e aveva detto di non avere nulla da dichiarare

La guardia di finanza e i funzionari di dogana in servizio a Brogeda hanno fermato un russo di 29 anni alla guida di una Jaguar XF che stava entrando in Italia. L’uomo ha detto di non avere nulla da dichiarare, ma a un controllo più approfondito si è scoperto che nel bagaglio a mano aveva 250 banconote da 500 euro e 508 banconote da 100 euro, per un totale di 175.800 euro.

In virtù del quadro normativo che regola la materia, è stato sequestrato immediatamente il 50% del denaro che eccede la soglia consentita, pari a 82.900 euro, attesa che il Ministero dell’Economia e delle Finanze definisca la sanzione da applicare al trasgressore, che varia dal 30 al 50% della somma trasportata illecitamente.

© RIPRODUZIONE RISERVATA