Donazione di organi al Sant’Anna  Salvata la vita a 450 persone
Da sinistra Vincenzo Zottola, Marco Micucci, Carla Longhi e Mariangela Ferradini

Donazione di organi al Sant’Anna

Salvata la vita a 450 persone

L’ospedale ha presentato ieri mattina i numeri relativi a 43 anni di attività - Lo scorso anno l’aumento dei prelievi multiorgano, lieve calo per quelli di cornee

Al Sant’Anna aumentano i prelievi multiorgano mentre subiscono una leggera flessione quelli di cornee e tessuti pur rimanendo negli standard regionali. I donatori di organi effettivi sono stati 8 nel 2016, rispetto ai 7 nel 2015. Dati positivi anche se gli esperti sperano in un aumento dei cittadini pronti a dare il proprio consenso per la donazione, non solo per organi e cornee, ma anche tessuti muscolo-scheletrici e sangue cordonale.

Un gesto di estrema generosità che, per quanto riguarda il comasco, ha consentito di salvare 450 vite dal 1973 al 2016. Una scelta che testimonia l’altruismo di 162 cittadini su 237 pazienti deceduti potenziali donatori e che fa che fa la differenza per le persone in attesa di trapianto.

Il servizio con i dati relativi alla donazione di organi su La Provincia in edicola venerdì 24 febbraio


© RIPRODUZIONE RISERVATA