Ecco la nuova piazza Grimoldi  Valorizzati i resti antichi
Ecco come sarà la nuova piazza Grimoldi

Ecco la nuova piazza Grimoldi

Valorizzati i resti antichi

Presentato il progetto modificato dopo i ritrovamenti. Sabato visite guidate per il pubblico

Sul pavimento della nuova piazza Grimoldi sarà tracciato solo il perimetro, in modo molto dettagliato, dei resti sottostanti che verranno ricoperti. In più al Broletto saranno proiettate delle ricostruzioni tridimensionali degli stessi reperti e saranno realizzati appositi pannelli didattici.

Sono alcune delle novità rese note nell’incontro pubblico nella chiesa di San Giacomo e dedicato a come potranno proseguire i lavori di riqualificazione della piazza e come saranno conservati i reperti rinvenuti.

I progettisti Stefano Seneca con Alberto Gerosa ed Andrea Gerosa hanno spiegato le modifiche al progetto originario legate al ritrovamento di resti. «Esclusa la possibilità di mantenere i resti a vista, l’impegno di restauro sarebbe molto ampio e richiederebbe la deviazione di tutti i sottoservizi- spiega Cecchini - Una possibile valorizzazione con copertura non è facile, in questa fase si è deciso di ricoprire i resti ma senza toccare nulla. Si è chiesto di avere pannelli didattici e apposito rilievo in 3D per dare sensazione di entrare nelle strutture». Sono state rinvenute anche macerie pertinenti ad edifici di età romana e resti di ceramiche di quell’epoca.

E sabato dalle 10 alle 13 e dalle 14 alle 18 ci saranno le visite guidate al cantiere, per osservare da vicino i reperti ritrovati.

© RIPRODUZIONE RISERVATA