Fioriere in centro, altro che sicurezza   Dopo poche ore le hanno già spostate
Le fioriere dislocate in piazza Grimoldi, subito spostate

Fioriere in centro, altro che sicurezza

Dopo poche ore le hanno già spostate

Como: la denuncia arriva da piazza Grimoldi: mosse nella notte, andrebbero fissate. Attesa ancora per le panchine di granito da collocare all’ingresso di via Maestri Comacini

Como

Così non va. A poche ore dalla loro installazione, le fioriere di granito sistemate per ragioni di sicurezza in piazza Grimoldi erano state già spostate, anche se non ne è chiaro il motivo: semplice “divertimento” da parte di qualche balordo in azione di notte oppure la necessità, si fa per dire, di rendere più agevole il transito di auto. La segnalazione arriva direttamente dalla portineria della Curia vescovile.

Le fioriere erano già state spostate ieri mattina alle 8. A prescindere dal movente (in zona, come noto, incrociano soprattutto d’estate e in orario notturno bande di tiratardi cui potrebbe essere ascritta l’iniziativa), è chiaro che le fioriere, se non vengono ancorate al pavimento, servono a poco, se non a nulla. Sono di proporzioni acconce, almeno secondo il ministero che ha contribuito a indicare agli enti locali forme, pesi e dimensione dei manufatti, pensati, lo ricordiamo, con lo scopo di prevenire il rischio di un attentato con un furgone killer.


© RIPRODUZIONE RISERVATA