Friuli, uomo spara tra la gente  Paura per una comasca
L’auto del marito danneggiata

Friuli, uomo spara tra la gente

Paura per una comasca

È riuscita a richiamare in casa il marito appena in tempo. Evitando che il vicino di casa, armato di fucile, potesse ferirli o ucciderli.

Lei è Ilde Domenichini, 61 anni, comasca residente da 30 anni in Friuli a e Nimis, vicino Udine, dove ieri pomeriggio, si è sfiorata la strage. Il suo dirimpettaio di 46 anni, si è sporto dalla finestra e si è messo a sparare in aria con un fucile da caccia. Poi è sceso in strada, sempre armato.

Proprio in quel momento il marito della Domenichini, Sergio Picco, medico del paese, stava uscendo di casa e il vicino ha iniziato a sparare proprio contro l’auto del dottore.Il lunotto della Bmw è andato in frantumi, ma grazie alle urla della moglie, il medico è riuscito a rintanarsi in casa. Il vicino ha poi preso di mira due automobili passaggio, senza colpirle, e ha puntato il fucile contro una casa, infrangendo i vetri di una finestra.

Un coraggioso vicino di casa è poi riuscito ad avvicinarsi e a calmarlo, per poi disarmarlo. Alla fine è stato fermato dalla polizia. L’uomo ha cercato di giustificarsi: «Ho visto gli zingari, volevano rubare, non ci ho visto più».


© RIPRODUZIONE RISERVATA