Furto alla coop Biancospino  Rubati gli attrezzi da lavoro
Michele Borzatta

Furto alla coop Biancospino

Rubati gli attrezzi da lavoro

Il colpo è avvenuto di notte. La sede è dotata di impianto di videosorveglianza

A giudicare dal modus operandi, sapevano dove colpire i ladri che, nel cuore della notte, si sono introdotti nel deposito degli attrezzi della cooperativa “Il Biancospino” - sede in via Varesina e ingresso che non dà sulla strada principale -, razziando utensili e attrezzature per un valore di circa cinquemila euro. Di sicuro, i visitatori notturni hanno potuto agire in tutta tranquillità. Il deposito dà su una porzione di sterrato e al di là della recinzione perimetrale vi sono un paio di condomini. Una volta entrati nei locali, i ladri hanno puntato dritti a trapani, pialle e a diversi altri attrezzi da lavoro, tutti in ordine sugli scaffali e prelevati senza sforzo. Per farsi largo all’interno del deposito, i ladri hanno forzato una porta.

È stato un addetto della cooperativa ieri di buon mattino a scoprire l’accaduto. Nessuno si sarebbe accorto di nulla. La sede è dotata di impianto di videosorveglianza. I fotogrammi sarano utili ai militari dell’Arma della stazione di Rebbio, cui sono affidate le indagini, per ricostruire l’accaduto. Ad agire sarebbero state almeno tre persone. «Ho grande fiducia nel lavoro dei carabinieri. Dispiace quanto succedono queste cose. Quella appena trascorsa non è stata una giornata semplice. Oltre al danno per il furto subito, abbiamo dovuto fare i conti con l’attività di giornata, che inevitabilmente ha subito rallentamenti, almeno per buona parte della mattinata - fa notare Michele Borzatta, presidente della cooperativa “Il Biancospino” -. Le telecamere? Tutto il materiale disponibile è stato consegnato ai militari dell’Arma. Non posso aggiungere altro”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA