Gelmini, visita a Como  «Landriscina libero  di decidere la squadra»
Mariastella Gelmini in redazione con Alessandro Fermi

Gelmini, visita a Como

«Landriscina libero

di decidere la squadra»

La coordinatrice regionale di Forza Italia ieri ospite al giornale , era in città per incontrare il candidato sindaco del centrodestra

L’intervista completa su La Provincia di venerdì 23 dicembre

Definisce Mario Landriscina «un candidato di cui siamo molto orgogliosi» e dice che «ci sono tutte le condizioni per fare un buon risultato». E garantisce che Landriscina «ha massima autonomia, non è un prigioniero politico dei partiti». Mariastella Gelmini, parlamentare e coordinatrice regionale di Forza Italia ieri era in città. Dopo una visita a “La Provincia” e prima del brindisi di Natale con i forzisti, ha incontrato con il coordinatore provinciale Alessandro Fermi proprio Landriscina.

Per Como avete chiuso prima di Natale con il nome di Landriscina riunendo tutto il centrodestra, che cinque anni fa corse diviso. Come vede i prossimi mesi?

Noi siamo molto soddisfatti della disponibilità di Landriscina a candidarsi per il centrodestra essendo persona particolarmente conosciuta e stimata a Como. Responsabile del 118, medico: un profilo che è proprio nel dna di Forza Italia e del centrodestra. Un rappresentante della società civile che ci mette la faccia e si candida e il fatto che questo nome abbia avuto il consenso di tutto il centrodestra credo che sia estremamente importante visto che in passato ci sono state divisioni che avevano penalizzato la nostra metà campo. Anche i tempi sono particolarmente buoni visto che c’è lo spazio per una campagna elettorale con ampio spazio per rappresentare il programma, le nostre idee, la squadra, i candidati, le liste. Como per noi è sempre stata una realtà dove il centrodestra ha sempre avuto un consenso molto ampio e, grazie all’impegno di Alessandro Fermi, della segreteria provinciale di Forza Italia e all’unità del centrodestra, abbiamo presentato un candidato di cui siamo molto orgogliosi


© RIPRODUZIONE RISERVATA