Gli avevano tolto la patente  E aggredisce i carabinieri
Piazza del Popolo, luogo dell’arresto di ieri notte (Foto by archivio)

Gli avevano tolto la patente

E aggredisce i carabinieri

Comasco vede i militari che un mese fa lo avevano fermato e multatoArrestato per resistenza

Quando ha rivisto gli stessi carabinieri che, un mese fa, gli avevano ritirato la patente per guida in stato di ebbrezza, deve aver pensato che fosse suo compito informare l’automobilista fermato per controlli in piazza del Popolo del rischio che correva. Intervento - secondo l’accusa - degenerato in insulti prima e in un’aggressione poi, con tanto di pugno a uno dei militari. È finito in carcere con l’accusa di resistenza e lesioni a pubblico ufficiale l’uomo di 35 anni di Como.

Ieri notte - attorno alle tre - ha visto una pattuglia del carabinieri del nucleo radiomobile di Como impegnata in un posto di controllo all’altezza di piazza del Popolo, uno dei tanti servizi di prevenzione contro l’abuso di alcol al volante. E nei due militari che stavano fermando le vetture per controllare gli automobilisti ha riconosciuto gli stessi carabinieri che, un mese prima, lo aveva fermato, multato e tolto la patente.

Secondo l’accusa si è così avvicinato - a piedi - ai militari impegnati a controllare un tunisino. L’uomo avrebbe iniziato a invitare l’automobilista a chiamare l’avvocato, a fare attenzione, a non fidarsi. A nulla sono valsi i tentativi di invitare il 35enne ad allontanarsi. La situazione è degenerata quando l’uomo è passato agli insulti e ha aggredito i militari. Arrestato, ieri è comparso in aula per il processo per direttissima. Il giudice ha convalidato l’arresto e lo ha rimesso in libertà.


© RIPRODUZIONE RISERVATA